Com’è nato il progetto

© Sara Casna / Gcthebook

© Sara Casna / Gcthebook

In principio siamo a Firenze, l’ottobre scorso.
In assemblea qualcuno propone a Sara Casna e Michele Lapini di fotografare le realtà del movimento genuino clandestino. Andare ospiti nelle aziende agricole e scattare foto da esporre in occasioni pubbliche, come già fatto in CampiAperti.

Parallelamente Roberta e Michela pensavano da un po’ di tempo di scrivere un libro che provasse a spiegare cosa è e come è nato Genuino Clandestino e cosa significa fare agricoltura contadina oggi. Anche per dare spazio alle bellissime riflessioni economiche sociali e politiche emerse in questi anni dal movimento, nonché per avere uno strumento utile di divulgazione delle pratiche per le comunità locali sensibili che vogliono attuare la propria sovranità alimentare.

Tornate da Firenze Michela e Sara si guardano negli occhi e l’idea nasce da sé:

un libro fotografico che sia diario di viaggio accompagnato da una parte tematica sul movimento e sull’agricoltura contadina.

Tutt* insieme stravolgiamo l’idea del saggio e scegliamo la via del racconto, immaginiamo che le pratiche emergano a tempo debito, al ritmo degli incontri e dei territori che hanno diverse vertenze da raccontare.

A tutt* è sembrato un modo per dare importanza alle relazioni, nodo centrale del movimento.

ED ECCOCI QUI!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...